Da piccoli, mamma diceva sempre che la vacanza al mare ci avrebbe fatto stare meglio d’inverno, saremmo scampati a tanti malesseri (raffreddori, tosse e influenze varie). Mia cugina invece veniva spedita sempre in montagna con gli scout “perché l’aria buona la tonifica”. Allora non capivo la differenza tra le due vacanze, però ho capito che si tratta di periodi di riposo e svago indispensabili, sia per i grandi che debbono ricaricare le pile, sia per i più giovani.

Forse avrebbero dovuto spiegarci che, al mare o in montagna, il sole ha moltissimi effetti benefici sulla salute dei bambini: stimola la produzione di vitamina D, aiutando ad irrobustire le ossa, contribuisce a rinforzare il sistema immunitario, rendendoli più resistenti alle malattie che di solito si prendono a scuola, stimola il metabolismo e migliora l’umore!

Uno dei benefici della vacanza al mare è l’“aerosol marino“, ovvero sali di iodio, calcio e cloruro di sodio che vengono respirati da chi sta in riva al mare, toccasana per le vie respiratorie, sia per purificarle, sia per renderle più resistenti. “Dai un bel respiro, che ti entra tutto lo iodio”, bhè anche ora ce lo diciamo a presa in giro, proprio in ricordo delle vacanze da bambini.

La vacanza in montagna è invece particolarmente mirata per i bambini che soffrono di asma, essendo l’aria meno inquinata e anche per coloro che soffrono d’insonnia. Per stare bene, bisognerebbe soggiornare ad una quota compresa tra gli 800 ed i 1500 metri. Se fate passeggiate molto lunghe, oltre l’ora di cammino, ricordatevi di bere regolarmente (attenzione ai bimbi: anche se non lo chiedono espressamente è il loro corpo che necessità di liquidi per ridurre il rischio di disidratazione). In montagna l’appetito aumenta (maggior dispendio energetico). Le località montane sono consigliate per i bambini che hanno un temperamento vivace. Il clima e le temperature più basse, aiutano i bambini più agitati a rilassarsi, distendersi e risposare meglio durante la notte.

Io ho fatto entrambe le vacanze, e da adulta posso dire che entrambe sono molto belle, ma oggi, prediligo la montagna. Lo stile di vita, sempre di corsa, sempre a contatto con la gente, mi porta ad essere un po’ più stanca e bisognosa di relax a 360°. Corriamo ed abbiamo sempre mille immagini davanti: la montagna mi distende con i suoi colori, i suoni attutiti e i profumi inebrianti.

Il mare è sempre parte di me (sono un pesciolino e mi piace nuotare e sguazzare), però, scegliendo le ferie ad agosto, non sempre è facile trovare il posto giusto per stare più rilassati.

E voi, che tipo di vacanza avete scelto, e perché?

Marta